Risata e meditazione

21/12/2018 - 21/12/2018

RISATA E MEDITAZIONE

Uno studio recente ha dimostrato che le persone che si impegnano in una risata gioiosa riducono le frequenze delle onde cerebrali  a quelle di un vero e proprio stato di meditazione.

“Quando c’è una risata allegra, è come se il cervello si allenasse perché la banda delle onde gamma (l’unica frequenza trovata in ogni parte del cervello) è in sintonia con diverse altre aree che si trovano alla stessa frequenza di 30-40 hertz.

Ridere rompe il ciclo di negatività psicologica:

Gli individui che ridono facilmente e frequentemente hanno una migliore autostima e una prospettiva molto più positiva della vita in generale.

In un quadro più grande la risata è una capacità importante per la sopravvivenza, allevia la tensione, rendendoci flessibili invece di farci diventare rigidi e fragili di fronte al cambiamento.

La risata è uno strumento che può disarmare, aprire porte e possibilità, consentendo anche ad altri elementi di leggerezza – come il gioco, la meraviglia e la celebrazione della vita – di entrare.

La scelta di ridere non cambia le circostanze esteriori, ma come le percepiamo. Una vita piena di significato e una vita felice in un certo modo si sovrappongono, ma sono in ultima analisi molto diverse.

 Cercare di condurre una vita felice è associato con l’essere un “acquirente” (c’è un vuoto dentro che si sta tentando di riempire) mentre condurre una vita piena di significato corrisponde con l’essere un “donatore” (sei pieno dentro e desideri condividere questa pienezza).

Scegliere di rimanere positivo e stare bene nonostante ……  non significa compiacenza, accettare e abbracciare la nostra fragilità e le nostre lacune come esseri umani apre bensì le porte alla compassione.

 

La componente sociale

La risata dà principalmente benefici nelle relazioni, viviamo in una società che tende ad isolare e dividere le persone.

Ridere insieme può notevolmente migliorare la cooperazione e l’empatia tra persone.

 Favorisce una migliore comunicazione, che porta ad un approccio meno conflittuale in situazioni di tensione e un cambiamento dalla competitività individuale alla cooperazione di squadra.

 

“Mi colpisce come una risata colleghi la gente. E’ quasi impossibile mantenere qualsiasi tipo di distanza, ogni senso di gerarchia sociale quando ci si sta sbellicando dalle risate. La risata è una spinta verso la democrazia”.
John Cleese, comico inglese

 

“Giocare e ridere insieme, soprattutto quando giochiamo e ridiamo in pubblico, già solo perché abbiamo scelto di farlo, è un profondo atto politico.”

Politico, perché quando giochiamo o balliamo o semplicemente ridiamo in pubblico, la gente crede che ci sia qualcosa di sbagliato in noi.

È maleducato, pensano, infantile, un disturbo della pace, normalmente avrebbero ragione, eccetto ora.

Ora la pace è stata profondamente turbata – ovunque a livello globale.

E quello che questi adulti stanno facendo, giocare, ballare, ridere in pubblico non è un atto di scortesia infantile, ma una dichiarazione di libertà. Una dimostrazione che non siamo terrorizzati, che il terrore non ha vinto, che ci rifiutiamo di lasciare che la paura, la rabbia, il senso di colpa o il risentimento vincano e governino le nostre vite. “
Bernie De Koven 

 

Come la risata impatta sul sistema limbico e cosa significa questo per la salute mentale

Il sistema limbico è coinvolto in tutte le emozioni, tra cui il riso, così come nelle funzioni di base, necessarie per la sopravvivenza L’amigdala e l’ippocampo sono le due strutture limbiche che giocano un ruolo fondamentale in una risata.

L’amigdala si collega all’ippocampo e al nucleo dorsale mediale del talamo. Attraverso queste connessioni, l’amigdala gioca un ruolo importante nella mediazione e nel controllo delle principali attività umane come l’amicizia, l’amore e l’affetto, e l’umore e l’ipotalamo, in particolare la sua parte mediana, dà un importante contributo alla risata forte e incontrollabile.

Problemi con l’ippocampo si traducono in malattie mentali, tra cui Alzheimer, la schizofrenia e la depressione grave, disfunzioni nella regione dell’amigdala cerebrale sono state collegate a disturbi come la depressione, il morbo di Parkinson e la sindrome da X Fragile.

Una ricerca pubblicata il 4 dicembre 2003 su Neuron ha mostrato che la risata attiva una zona del cervello chiamata Nucleo Accumbens, o NACC.

Il NACC è coinvolto nelle sensazioni piacevoli come guadagnare soldi o all’uso di alcune sostanze stupefacenti.

Più l’evento è divertente, più afflusso di sangue arriva al NACC, come è stato misurato, confermando il suo ruolo nell’apprezzamento dell’umorismo.

La Risata riduce la tensione mentale e aumenta l’energia, consentendo di rimanere concentrati e ottenere maggiori risultati. 

Il tuo corpo non può guarire senza gioco. La vostra mente non può guarire senza ridere. La tua anima non può guarire senza gioia.
– Catherine Rippenger Fenwic

Richiedi informazioni

Compila il modulo senza impegno.

CAPTCHA
Acconsento al trattamento dei dati personali *
Privacy Policy   

Newsletter

deltacommerce